QUANTA CAFFEINA HA IL CAFFÈ DECAFFEINATO?

QUANTA CAFFEINA HA IL CAFFÈ DECAFFEINATO?

Ebbene si gente, questa è una delle grandi domande dei consumatori e degli appassionati di caffè in tutto il mondo: quanta caffeina è un caffè decaffeinato? Il caffè decaffeinato ha davvero caffeina? La risposta è chiara, sì: il caffè decaffeinato ha caffeina . Ma, naturalmente, ha una quantità molto piccola di caffeina, molto più piccola del caffè normale.

Lo standard internazionale stabilisce che per un caffè da considerarsi decaffeinato deve aver eliminato almeno il 97% di tutta la sua caffeina . Ora … come funziona?

Come viene eliminata la caffeina dal caffè decaffeinato?

Per il metodo più comune per eliminare la caffeina dal caffè è quello di lavare i fagioli. Sì sì, mentre leggi: lava i fagioli . Il normale processo consiste nell’umidificare prima il chicco di caffè verde, in modo che si dilati e l’estrazione sia più facile.

Successivamente, vengono utilizzati vari solventi organici (vengono anche applicati sotto pressione) come cloruro di metilene o acetato di etile, che sono responsabili dell’eliminazione della caffeina. Questi sono solitamente usati perché il loro punto di ebollizione è basso. Infine, il restante solvente viene rimosso facendo passare nuovamente i chicchi dal vapore e infine asciugandoli con un essiccatore (aria calda).

Come viene eliminata la caffeina dal caffè decaffeinato?

Il grano decaffeinato risultante passa quindi alla consueta fase di tostatura e macinazione, per la successiva commercializzazione. Questo è un dettaglio cruciale: il caffè viene sempre decaffeinato prima di brindare .

Come diciamo, questa forma di estrazione della caffeina da parte dei solventi è la più comune, principalmente perché è la più economica. La maggior parte dei pacchetti di caffè decaffeinato che troverai nei negozi della tua città hanno subito questa procedura.

Tuttavia, ci sono altri metodi per eliminare la caffeina dal caffè, come ad esempio immergendoli in acqua calda (anziché acqua si usa di solito l’estratto di caffè verde, senza caffeina) più volte. Dopo estrazioni successive, vengono utilizzati assorbitori la cui funzione è quella di separare la caffeina dall’estratto liquido.

Infine, vi è il metodo di eliminazione della caffeina dal biossido di carbonio (CO2). La sua applicazione è simile ai processi di cui abbiamo discusso prima: il caffè viene inumidito con vapore acqueo e quindi l’anidride carbonica viene applicata sotto pressione.

L’estrazione di caffeina dal caffè con anidride carbonica è di gran lunga la più efficace. Una media del 99,9% della caffeina totale presente in ciascun granello viene eliminata.

Il caffè decaffeinato con questo processo, secondo tutti gli esperti – sappiamo già che in queste domande alla fine comanda il palato di ognuno – è il più simile all’originale, sia nell’aroma che nel gusto. Tuttavia, è anche il metodo più costoso e, pertanto, non viene solitamente utilizzato nell’industria su larga scala.

Ci sono differenze tra caffè decaffeinato e caffè normale?

Non esiste, o non dovrebbe esistere, se il processo è stato corretto, nessuna differenza nutrizionale tra il normale chicco di caffè e il chicco decaffeinato, oltre alla presenza o meno di caffeina. Quindi è il momento di mettere fine al mito che il caffè decaffeinato sia peggiore (o migliore) del caffè normale. Non è vero

Tuttavia, possono apparire lievi differenze nel colore e anche nell’aroma e nelle sfumature dei grani decaffeinati. Ciò dipende soprattutto dal metodo di eliminazione della caffeina utilizzata e dei solventi organici utilizzati.

Va anche ricordato che il caffè decaffeinato viene solitamente dai fagioli arabica, per la semplice ragione che in origine contengono metà della caffeina dei chicchi di caffè Robusta.

Quanta caffeina ha una tazza di caffè?

Come è normale, come abbiamo detto prima, il caffè decaffeinato non è totalmente privo di caffeina. Quello che succede è che l’importo che hai è minuscolo.

Quanta caffeina ha una tazza di caffè?In termini assoluti, una tazza di caffè decaffeinato contiene tra 1 e 7 milligrammi di caffeina . Una tazza di caffè normale contiene tra 70 e 140 milligrammi di caffeina (la gamma è molto variabile perché dipende dal tipo di caffè e dal metodo di preparazione). Ma dai, le cifre sono abbastanza eloquenti da darti un’idea.

Certo, se ingeriamo una quantità eccessiva di caffè decaffeinato, alla fine i livelli di caffeina possono essere simili a quelli del caffè normale e quindi possono creare la stessa dipendenza e gli stessi effetti collaterali.

E il tè? Perché a volte il tè viene citato come alternativa al caffè per le persone che non possono bere caffeina? È interessante notare che il tè contiene proporzionalmente (cioè grammo per grammo o peso), più caffeina del caffè. Quello che succede è che per preparare una tisana o una infusione di tè si usa molto meno quantità di quella necessaria per preparare una tazza di caffè.

NOTA: Ricorda che puoi ottenere qualsiasi varietà di chicchi di caffè decaffeinato (prima della macinatura) nel nostro coffee shop.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here