COS’È L’ACCIAIO INOSSIDABILE 18/10?

COS’È L’ACCIAIO INOSSIDABILE 18/10?

COS'È L'ACCIAIO INOSSIDABILE 18/10?Molte volte abbiamo letto in una nostra analisi di macchine per il caffè o in un manuale di istruzioni che questo o quel prodotto è costruito con acciaio inossidabile 18/10 . Ma … i consumatori sanno davvero cosa compriamo? Conosciamo la differenza tra acciaio 18/10 e acciaioconvenzionale? In questo articolo, cercheremo di chiarire i dubbi, chiarire i concetti e rivedere la relazione che questo materiale ha con il nostro mondo: quello dei produttori di caffè per uso domestico.

L’acciaio inossidabile 18/10 è un tipo speciale di acciaio inossidabile composto da una lega d’acciaio con esattamente il 18% di cromo e il 10% di nichel . Altri acciai inossidabili (in seguito rivediamo tutto ciò che esiste) possono portare nelle loro proporzioni di lega di cromo del 17%, 19%, 20% o anche superiore. Il minimo per ottenere proprietà inossidabili è il 12% di cromo.

Questo acciaio inossidabile 18/10 acquisisce proprietà molto benefiche per il trattamento del cibo e per il suo utilizzo in cucina. È molto più resistente, più resistente ai cambiamenti di temperatura e di attrito e non rilascia alcun tipo di sostanza.

Pertanto è molto adatto al contatto con gli alimenti, e per la stessa ragione è ampiamente utilizzato nella produzione di utensili da cucina, e in particolare nella costruzione di macchine per il caffè.

Indice generale

  • Acciaio inossidabile 304 contro acciaio inossidabile 316
  • Acciaio inossidabile Cromargan
  • Acciaio inossidabile 18/10 nella costruzione di macchine da caffè
  • Acciaio inossidabile 18/8

Acciaio inossidabile 304 contro acciaio inossidabile 316

Sfortunatamente, le informazioni fornite dai produttori di caffè sono spesso incomplete o carenti e non sempre specifica quale tipo di acciaio inossidabile è stato utilizzato nel loro prodotto. Per chiarire i dubbi, possiamo anche guardare alla loro nomenclatura AISI .

L’acciaio inossidabile 18/10 corrisponde all’AISI 304, mentre l’acciaio inossidabile più convenzionale (di quelli utilizzati nell’industria alimentare) è conosciuto con lo standard AISI 316. Come abbiamo detto, il normale in un utensile da cucina deve utilizzare acciaio inossidabile 18/10 (AISI 304) o acciaio inossidabile 316, ma non possiamo essere sicuri che il produttore non lo indichi negli standard o nel libretto dell’utente.

NOTA: AISI sta per American Iron and Steel Institute, l’American Institute of Iron and Steel.

Per confermare questo, possiamo anche andare alla seguente tabella confrontando la composizione chimica di ogni tipo di acciaio inossidabile. Come potete vedere, la percentuale più alta nelle leghe corrisponde a nichel e cromo. Lo schema proviene dal sito web  multimet.net .

Le differenze tra l’acciaio inossidabile 304 e 316 sono trascurabili a occhio nudo. Sia l’acciaio inossidabile 18/10 (AISI 304) che l’acciaio AISI 316 sono lavorati, lucidati, cristallizzati e rifiniti allo stesso modo.

Se entriamo nel rapporto di composizione, vediamo allora che l’acciaio inossidabile 304 non contiene molibdeno , mentre l’acciaio inossidabile 316 contiene il 2% di molibdeno. Questa differenza, apparentemente sottile, trasforma completamente l’uso e lo scopo per cui il prodotto costruito con questo materiale può essere utilizzato.

Acciaio inossidabile Cromargan

L’acciaio inossidabile 18/10 Cromargan è un tipo speciale di acciaio, ampiamente utilizzato dal produttore tedesco WMF  nelle finiture di tutti i suoi articoli. La sua composizione è del 72% in acciaio, 18% in cromo e 10% in nichel.

In teoria, Cromargan Steel è molto meno poroso del convenzionale e quindi meno soggetto al rilascio di metalli pesanti a contatto con il cibo. La stessa firma teutonica lo definisce ” una lega di acciaio inossidabile con una speciale combinazione di ferro 18/10″  e garantisce che sia più facile da pulire e più inalterabile con il passare del tempo.

Acciaio inossidabile 18/10 nella costruzione di macchine da caffè

Acciaio inossidabile 18/10 nella costruzione di macchine da caffèÈ anche importante distinguere tra le diverse aree in cui l’acciaio inossidabile può essere utilizzato in una macchina da caffè. Le superfici che sono in contatto diretto con il cibo (ad esempio, le caldaie con l’acqua nelle macchine da caffè espresso, o l’interno delle caffettiere italiane), potrebbero essere costruite con acciaio 18/10 perché è lì che si notano i loro benefici.

Un’altra cosa sono i rivestimenti, le finiture o le finiture in acciaio inossidabile utilizzate nelle macchine per caffè espresso per decorarle o per fornire la loro carcassa esterna con maggiore resistenza.

In quest’ultimo caso, l’acciaio non entra mai in contatto diretto con alcun cibo o caffè, e quindi non è così importante se è 18/10 o se è acciaio inossidabile convenzionale, oltre la questione dell’usura.

Acciaio inossidabile 18/8

L’ acciaio inossidabile 18/8 è un’altra delle leghe commerciali più utilizzati, perché resiste bene alle temperature elevate (fino a 400 ªC). La sua composizione è al 18% di cromo, 8% di nichel (come indicato dalla sua nomenclatura) e allo 0,18% di carbonio. Ha una resistenza meccanica di 60 kg / mm² e una durezza da 175 a 200 HB.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here